14 mag 2009

Molti vizi e poche virtù

IL TEMPLARISMO ESOTERICO

CHE SI VESTE DA AGNELLO

Lupi contro la buona fede

Se nel panorama (sic!) dei rimembratori di un ‘che fù’ ordine dei Poveri Cavalieri di Cristo ovvero Templari, si spazia su variopinte e multiformi soggettività che hanno tutto meno che dell’Ordine trattato al maiuscolo, tali associati a tali sette paraventate da un alone snob e millantatore di affidamento alla cattolicità, sono senza troppo giri di parole, sì battezzati, ma anche esotericizzati allo stato massimo.

Vedansi i siti loro web, anche se , aberrante, dan parvenze specchiali da allodole, mettendo in bella mostra magari la stessa fotografia del Santo Padre: una operazione al limite dello sfacciato! E camuffando in chiese e compiaciuti e compiacenti sacerdoti (sic!) si danno da fare a frammischiare ai riti cattolici anche i ‘loro’ – purtroppo – esotericomassonico rituali.

I loro adepti sono al limite della doppiezza, e sfoggiando sorrisi si arrogano una intelligenza del sacro che purtroppo dista dai loro cuori ed ancor prima dalle loro menti, anni e secoli luce!

Spiace che para-cattolici – anch’essi vogliosi di prime pagine e ‘gasamenti’ vari – abbiano a prenderli a cura, andando così a incrementare una settarismo doppiamente egotico, che purtroppo principalmente di questi vive.

Bene Madre Chiesa sà, può e farà! A tempo e modo debiti, come sempre.

Per ora fermiamoci qua.

Più oltre andremo al dettaglio, spiegando come tali esoterioTemplari fagocitino adepti e adepte, soprattutto...

Noi, come cattolici nel solco della Chiesa Docente, ci affidiamo ad essa sapendo che tanti Movimenti e Gruppi veri e seri, operano al suo interno e veramente al fianco del Santo Padre, senza millanterie.

A presto,

Francesco FerroAcuto

Commento di padre Livio

al Messaggio del 2 maggio 2009

dal sito di radiomaria.it

Cari amici,

il messaggio della Regina della pace, dato all'apertura del mese di Maggio attraverso la veggente Mirjana, è uno dei più accorati dall'inizio delle apparizioni. Ognuno è chiamato a fare un esame di coscienza personale.

La Madonna fa un'affermazione senza mezzi termini: "Voi mi rifiutate". E' il culmine di una serie di allarmi dei mesi precedenti: " Il vostro cuore rimane duro e senza risposta"; "Vi siete persi figli miei"; "I vostri cuori restano chiusi, sono duri e non rispondono alle mie chiamate, non sono sinceri".

La Madonna poi descrive le tre tappe che stiamo percorrendo sulla via della rovina: "Permettete che il peccato vi avvolga sempre di più" - "Permettete che vi conquisti" - "E vi tolga la capacità di dicernimento". Stiamo andando verso il fondo dell'abisso e cioè verso l'indurimento del cuore e l'accecamento spirituale.

La tenebra del mondo, che ha scelto se stesso al posto di Dio, sta avvolgendo anche i credenti, che vivono sotto la dittatura dell'effimero, come se Dio, l'anima e l'eternità non esistessero.

Prima che l'abisso si chiuda sopra di noi, la Madre ci invita a lanciare un grido dal profondo del cuore, invocando Gesù, perchè " il suo nome dissipa la tenebre più fitta" e chiamando Lei perchè ci tenda la mano e ci riporti sulla retta via.

Cari amici, in questo mese di Maggio diamo alla Madonna la nostra risposta. Facciamo risuonare incessantemente nei nostri cuori i nomi dolcissimi di Gesù e di Maria. Chi più di loro merita di essere amato, ascoltato e seguito?

Vostro P. Livio.


Noi stiamo con PAPARATZINGER.blog


paparatzinger-blograffaella.blogspot.com

Per contatti

Blog antologico - cattolico

Questo Blog e' un prodotto amatoriale e non editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Se qualcuno riconoscesse proprio materiale con copyright e non volesse vederlo pubblicato sul Blog, non ha che da darne avviso e sara' immediatamente eliminato. Si sottolinea inoltre che cio' che e' pubblicato sul Blog e' a scopo di approfondimento, di studio e non di lucro.

Art. 21 della Costituzione Italiana: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure".

Per qualsiasi suggerimento e collaborazione scrivete.

mail penitente@alice.it