06 apr 2008

Non possiamo continuare a tacere!

leggete su Asianws l'intero articolo!

TIBET - CINA
Nuove proteste, l’esercito spara e uccide almeno 8 tibetani
Esplose due giorni fa altre proteste nella zona tibetana del Sichuan. La folla chiedeva il rilascio di due monaci, colpevoli di possedere una foto del Dalai Lama. Pechino ammette le proteste e secondo testimoni oculari le truppe hanno sparato sulla folla.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Nuove proteste so, o esplose la notte del 3 aprile a Donggu, contea di Garze nella zona tibetana del Sichuan. Testimoni riportano che l’esercito spara sulla folla e uccide 8 tibetani mentre Pechino parla solo di un proprio funzionario ferito.

L’edizione inglese della statale Xinhua dice che “la polizia è stata costretta a sparare e far cessare la violenza che ha messo in grande pericolo i funzionari e la popolazione”, ma ha sparato solo “per avvertimento”. L’edizione cinese non parla dell’incidente.

Testimoni hanno riportato, invece, al gruppo Campagna per un Tibet Libero che l’esercito ha sparato sulla folla senza motivo. La polizia si è recata il 2 aprile al monastero buddista di Tonkhor per applicare la nuova “campagna di educazione patriottica”, che chiede ai monaci di dissociarsi dal Dalai Lama e vuole “intensificare il patriottismo e la conoscenza della legge tra membri e funzionari del Partito comunista” (Pc) e nella popolazione. Dopo il rifiuto del monaco capo Lobsang Jamyang, il successivo 3 aprile circa 3mila poliziotti sono entrati con la forza. Hanno perquisito dappertutto e arrestato i monaci Geshi Sonam Tenzing e Tsultrim Phuntsog perché tra le loro cose c’era una fotografia del Dalai Lama.

dal sito web ASIA News



Noi stiamo con PAPARATZINGER.blog


paparatzinger-blograffaella.blogspot.com

Per contatti

Blog antologico - cattolico

Questo Blog e' un prodotto amatoriale e non editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Se qualcuno riconoscesse proprio materiale con copyright e non volesse vederlo pubblicato sul Blog, non ha che da darne avviso e sara' immediatamente eliminato. Si sottolinea inoltre che cio' che e' pubblicato sul Blog e' a scopo di approfondimento, di studio e non di lucro.

Art. 21 della Costituzione Italiana: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure".

Per qualsiasi suggerimento e collaborazione scrivete.

mail penitente@alice.it