5 feb 2008

amarelachiesa.blog invita i lettori a informarsi adeguatamente sulla questione
embrione - aborto
al sito della Pontificia Accademia PRO VITA

una breve sintesi:

Pontificia Accademia per la Vita

1) l’argomentazione biologica: i dati oggi forniti dall’embriologia e dalla genetica ci permettono di affermare che sin dai primi stadi dello sviluppo embrionale ci si trovi in presenza di una individualità biologica umana;

2) l’argomentazione biografica: è evidente che distruggere un embrione umano significa impedire la nascita di un essere umano;

3) l’argomentazione etica: un principio generale della morale afferma che non è mai lecito agire con una coscienza dubbia. Nel dubbio di trovarsi in presenza di una persona umana, è necessario rispettare l’embrione umano come se lo fosse; altrimenti si accetterebbe il rischio di commettere un omicidio.

Dal punto di vista morale, quindi, il semplice fatto di essere in presenza di un essere umano esige nei suoi confronti il pieno rispetto della sua integrità e dignità: ogni comportamento che in qualche modo possa costituire una minaccia o un’offesa per i suoi diritti fondamentali, primo fra tutti il diritto alla vita, è da considerasi come gravemente immorale.

In questa prospettiva che riconosce l’essere e la dignità dell’embrione umano come valori assoluti, scaturisce il pieno rispetto della sua inviolabilità e la tutela della sua libera espressione, innanzitutto sul versante dei diritti umani; rispetto che esige di ricercare sempre il bene vero e intero della persona; di tutelare l’autonomia e la libertà di ogni essere umano e di evitare ogni forma di strumentalizzazione e discriminazione contro di esso.

Riconoscere che l’embrione è un essere umano dal momento d’inizio del suo ciclo vitale significa anche constatare la sua estrema vulnerabilità, e questa vulnerabilità esige l’impegno nei confronti di chi è debole, un’attenzione che deve essere garantita dalla condotta etica degli scienziati e dei medici, e da una opportuna legislazione nazionale e internazionale.

I tentativi di rinnegamento della soggettività dell’embrione a cui oggi si assiste in ambito medico e scientifico si ripercuotono a loro volta sull’intera società, determinando una svalutazione dell’individuo umano soprattutto nei momenti in cui esso è più fragile e indifeso: se non viene garantita all’uomo una reale protezione, soprattutto nelle situazioni di sua maggior debolezza, come può essere tutelato ogni essere umano sempre, in ogni circostanza?

academiavita.org

Noi stiamo con PAPARATZINGER.blog


paparatzinger-blograffaella.blogspot.com

Per contatti

Blog antologico - cattolico

Questo Blog e' un prodotto amatoriale e non editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Se qualcuno riconoscesse proprio materiale con copyright e non volesse vederlo pubblicato sul Blog, non ha che da darne avviso e sara' immediatamente eliminato. Si sottolinea inoltre che cio' che e' pubblicato sul Blog e' a scopo di approfondimento, di studio e non di lucro.

Art. 21 della Costituzione Italiana: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure".

Per qualsiasi suggerimento e collaborazione scrivete.

mail penitente@alice.it