06 dic 2007

D O G M A

La predicazione della gerarchia

È la parte del magistero nello sviluppo del dogma.

Le affermazioni del papa ex cathedra sono ex sese irreformabili e quindi fanno progredire con certezza il dogma.

Nella storia della chiesa mai una affermazione dogmatica è partita da una attività del magistero, i teologi e i fedeli riflettono liberamente.

Resta il fatto che la gerarchia è fatta anche da fedeli con il sensus fidei ed anche da teologi, c’è la predicazione episcopale ordinaria di chi ha ricevuto un carisma sicuro di verità (DV 8).

È una predicazione che ha un ruolo fondamentale nello sviluppo del dogma, essa mantiene la chiesa fedele al Depositum fidei, fatto essenziale per qualsiasi sviluppo dogmatico (analogia della fede) che deve necessariamente essere coerente sempre con tale deposito, il quale è garantito dal magistero ordinario.

L’indefettibilità

L’indefettibilità della chiesa si basa sulla promessa di Gesù di essere sempre con essa (Mt 28,20) e sul dono dello Spirito promesso (Gv 14,16s; 15,26; 16,13).

Inoltre la chiesa è corpo di Cristo, un legame profondissimo con Cristo.

La chiesa nonostante tutto resterà sempre fedele a Cristo e alla sua verità (LG 9), la chiesa nella sua totalità si manterrà nella vera fede (altro discorso è la fede del singolo cristiano che si può anche smarrire).

Il sensus fidei

L’universalità dei fedeli non può sbagliarsi nel credere, vi è un senso della fede del popolo di Dio (attenzione alle posizioni dei piccoli gruppi che possono essere sbagliate) che è certo in quanto sorretto dallo Spirito di verità (LG 12) e questo Spirito soffia su tutti i credenti.

Anche questo sensus fidei consente di scoprire la ricchezza della rivelazione e fa dunque parte della tradizione.

I dogmi mariani dell’immacolata (1854) e dell’assunzione (1950) si fondano sul sensus fidei dei vescovi e di tutta la chiesa.

grazie al sito di qumran2.net consigliabile l'approfondimento!

Noi stiamo con PAPARATZINGER.blog


paparatzinger-blograffaella.blogspot.com

Per contatti

Blog antologico - cattolico

Questo Blog e' un prodotto amatoriale e non editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Se qualcuno riconoscesse proprio materiale con copyright e non volesse vederlo pubblicato sul Blog, non ha che da darne avviso e sara' immediatamente eliminato. Si sottolinea inoltre che cio' che e' pubblicato sul Blog e' a scopo di approfondimento, di studio e non di lucro.

Art. 21 della Costituzione Italiana: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure".

Per qualsiasi suggerimento e collaborazione scrivete.

mail penitente@alice.it